Da Nord a Sud, tutti i primi piatti da sfoggiare a tavola nelle festività: scopri dove ti porta la tradizione regionale

Da Nord a Sud, ecco tutti i primi piatti da sfoggiare a tavola in occasione delle festività natalizie e non solo.

Desiderate stupire i vostri ospiti con dei primi piatti davvero gustosi? Allora vi interesserà sapere quali sono le pietanze tipiche regionali del nostro Paese! Ecco di quali si tratta.

I primi piatti regionali da sfoggiare a tavola nelle festività natalizie
bandiera italiana e sfondo con primi piatti (20maggiosenzamuri.it)

Manca davvero poco alle tanto attese festività natalizie che, come ogni anno, vedranno amici e parenti riunirsi, pronti a trascorrere insieme momenti all’insegna dell’allegria. In molti sono già alle prese con i primi preparativi, tanto da addobbare già casa con tanto di luci, ghirlande e albero di Natale.

Immancabili i regali alle persone care, così come le preparazioni in vista dei vari pranzi e cene che ci attendono. Varie le prelibatezze grazie a cui poter imbandire le nostre tavole e allietare il palato di grandi e piccini.

Da Nord a Sud, tutti i primi piatti da sfoggiare a tavola nelle festività: ecco di quali si tratta

A partire dal cenone della Vigilia, passando per il pranzo di Natale, fino ad arrivare a Capodanno, ogni occasione è buona per condividere del buon cibo. La cucina italiana, d’altronde, è apprezzata e conosciuta in tutto il mondo, con alcuni piatti tipici regionali particolarmente gustosi. Ecco di quali si tratta:

I primi piatti regionali da sfoggiare a tavola nelle festività natalizie
tavolo per pranzo di Natale (20maggiosenzamuri.it)
  • Abruzzo: spaghetti alla chitarra con sugo di scampi.
  • Basilicata: spaghetti con il sugo di acciughe oppure strascinati al ragù.
  • Calabria: pasta al forno o spaghetti con mollica di pane e alici, polpettine di carne e della buona ‘nduja.
  • Campania: spaghetti con le vongole oppure una minestra maritata con cicoria, borragine, scarola, verza e carne di maiale.
  • Emilia Romagna: come è facile immaginare, i tortellini in brodo.
  • Friuli-Venezia Giulia: gnocchi di patate con formaggio Montasio e porri.
  • Lazio: quadrucci con brodo di arzilla oppure una buona minestra con broccoli e arzilla.
  • Liguria: Natalini in brodo sono un piatto tipico genovese.
  • Lombardia: tortelli Mantovani di zucca con amaretti e mostarda oppure dei casoncelli in brodo bergamaschi.
  • Marche: cappelletti oppure passatelli in brodo di cappone.
  • Molise: ideale per le festività è la zuppa di cardi.
  • Piemonte: tajarin con dei funghi porcini oppure agnolotti in brodo.
  • Puglia: non solo orecchiette alle cime di rapa, ma anche spaghetti al sugo di alici.
  • Sardegna: tipici sono i culurgiones de casu, ovvero dei ravioli ripieni di pecorino, bietola, ma anche noce moscata e zafferano.
  • Sicilia: tra i piatti tradizionali si annovera la pasta con le sarde.
  • Toscana: cappelletti in brodo per un primo piatto particolarmente apprezzato.
  • Trentino-Alto Adige: canederli con formaggio, burro fuso, salvia e parmigiano.
  • Umbria: cappelletti in brodo ideali per allietare il palato in occasione delle festività.
  • Valle d’Aosta: zuppa alla valpellinentze, realizzata con verza, fette di pane raffermo, ma anche brodo, fontina, cannella e noce moscata.
  • Veneto: risotto alla trevigiana, con radicchio e pancetta affumicata, oppure il tradizionale risi e bisi alla veneta.
Impostazioni privacy