Camerieri pagati 17.000 euro al mese al confine con l’Italia, tutti ne stanno approfittando: cambiano la vita

Se in Italia i camerieri spesso sono sottopagati, a pochi chilometri dal confine, la situazione cambia radicalmente: ecco le cifre pazzesche

La professione di cameriere è un elemento chiave nell’industria dei servizi alimentari, contribuendo in modo significativo all’esperienza complessiva dei clienti nei ristoranti e nelle caffetterie di tutto il mondo.

Camerieri ben pagati
Ecco dove i camerieri possono guadagnare anche 17mila euro al mese – (20maggiosenzamuri.it)

Si tratta di una professione fondamentale, molto spesso, però, sottopagata. Non in questo luogo, che si trova proprio a due passi dall’Italia e che, invece, paga cifre pazzesche. In tanti stanno optando per il trasferimento. 

Questi professionisti, infatti, svolgono un ruolo cruciale nel garantire un servizio eccellente e soddisfare le esigenze dei clienti, rendendo la loro esperienza gastronomica indimenticabile. I camerieri non sono semplici portatori di piatti, il loro ruolo abbraccia una vasta gamma di responsabilità. Dalla presa degli ordini alla conoscenza del menu e dalla gestione delle prenotazioni alla pulizia dei tavoli, i camerieri devono essere poliedrici e multitasking. La loro abilità nel bilanciare efficienza e cortesia è fondamentale per il successo di un ristorante.

Negli ultimi anni, la professione di cameriere ha subito un’evoluzione significativa. I ristoranti di alta gamma ora cercano professionisti con una formazione più avanzata, capaci di abbinare vini e fornire informazioni dettagliate sulle pietanze. Inoltre, l’uso di tecnologie come i tablet per i menu e i sistemi di pagamento online ha influenzato il modo in cui i camerieri svolgono il loro lavoro.

Purtroppo, però, non sempre questa professione riceve il giusto riconoscimento economico. A meno che non si sia pronti a trasferirsi in una località alle porte dell’Italia dove, invece, i camerieri vengono pagati anche 17mila euro al mese. Ecco dove.

Camerieri pagati 17.000 euro al mese al confine con l’Italia

Una recente puntata della trasmissione “Fuori dal coro”, in onda sulle reti Mediaset, ci ha infatti recentemente resi edotti sul fatto che i camerieri possano anche essere pagati settemila franchi al mese, parliamo di circa settemila duecento euro. Ma dove ci troviamo esattamente?

Camerieri, 17mila euro
Camerieri pagati 17.000 euro al mese al confine con l’Italia – (20maggiosenzamuri.it)

In Svizzera, a pochissimi chilometri dal confine italiano. E la cifra che vi abbiamo appena indicato è solamente il punto di partenza perché oltre allo stipendio fisso (che è già assolutamente pazzesco per i canoni italiani) i camerieri hanno una serie di extra che può far lievitare la loro paga fino anche a 17mila euro.

Oltre allo stipendio base, che è di gran lunga più alto rispetto a quello italiano, un dipendente riceve in più il 7% del ricavato del locale arrivando al mese a guadagnare cifre che si aggirano intorno ai 17mila euro, mance escluse. Quelle ovviamente sono un extra. Incredibile. E sembra già che molte persone abbiano deciso di cambiare Paese.

Impostazioni privacy